EDITORIALE

Caro Salvini, agli immigrati regolari chi ci pensa?

di Giuseppe Terranova

Uno strano virus continua ad aleggiare ai piani alti del Viminale. Anche l’attuale Ministro dell’Interno, proprio come il suo predecessore, è, infatti, vittima di una sindrome che lo spinge a trattare immigrazione e sicurezza come fossero un tutt’uno. È per questo che con un pizzico di ironia il decreto Salvini, presentato ieri in pompa magna, potrebbe essere ribattezzato Minniti 2.0. Visto che si continua ad associare problemi fra loro diversi, mettendo sullo stesso piano immigrati regolari, illegali, finti richiedenti asilo, ultras, ... (Continua a leggere)

Segui tutti gli aggiornamenti via Email:

Se l’emigrazione dipende dalla stupidità dei politici

Sulle cause delle migrazioni non si finisce davvero mai di imparare. Visto che quando pensavamo di conoscerle tutte, siamo oggi ...

ll Mediterraneo nuovo centro della crisi mondiale

Maurice Aymard, massimo esperto mondiale di geopolitica del Mediterraneo, allievo di Fernand Braudel, spiega ai lettori di West come e ...

Anche se clandestini non si possono contare due volte

Negli Stati Uniti scoppia la guerra delle cifre sui clandestini. Secondo un recente studio della rivista scientifica Plos One gli ...