Immigrati in calo nei Paesi Ocse

di Grazia De Vincenzis

Diminuiscono, per la prima volta dal 2011, i flussi migratori verso i Paesi dell'Ocse: 5 milioni gli ingressi nel 2017 contro i 5,3 milioni dell’anno precedente. Il dato è contenuto nel rapporto annuale sulle migrazioni pubblicato dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico in occasione della Giornata Mondiale dei Rifugiati. Nel nostro Paese il calo ha riguardato soprattutto gli sbarchi sulle coste: 119 mila in totale, il 34% in meno rispetto al 2016. Diretta conseguenza, spiega il documento, degli ... (Continua a leggere)

Segui tutti gli aggiornamenti via Email:

I figli dei clandestini usati come pedine elettorali

Perché in America la dolorosa, dolorosissima vicenda dei minori immigrati che vengono separati dai genitori clandestini arrestati alle frontiere sembra ...

Profughi, mai così tanti nel mondo

Per il quinto anno consecutivo aumentano i profughi nel mondo: 68,5 milioni nel 2017. Di questi, secondo il rapporto annuale ...

Crollano gli sbarchi in Italia, aumentano in Spagna

Ancora in calo i flussi migratori verso l’Europa. Nei primi cinque mesi del 2018 il numero totale è stato di ...