EDITORIALE

Sull’immigrazione ci vuole una Bad Godesberg

di Guido Bolaffi

In Occidente l’immigrazione ha messo politicamente in ginocchio i progressisti. E’ su questo tema, infatti, che i loro partiti, nessuno escluso, pur tanto diversi per storia, cultura e forma organizzativa, stanno pagando, sia in Europa che in America, un prezzo altissimo in termini di consenso e di ascolto nelle rispettive opinioni pubbliche. Una paralisi politico strategica resa ancor più grave dal fatto che essi, con una pervicacia degna di miglior causa, invece di farsi carico continuano a bollare come un errore ... (Continua a leggere)

Segui tutti gli aggiornamenti via Email:

Usano le università per incastrare i clandestini

Nella lotta all’immigrazione clandestina l’amministrazione Trump non finisce mai di stupire. Per sgominare il traffico di visti illegali concessi a ...

Gli immigrati che preferiscono l’Africa all’Europa

La stragrande maggioranza degli immigrati africani (8 su 10) è in fuga non in Europa ma all’interno del Continente nero. E ...

ll Mediterraneo nuovo centro della crisi mondiale

Maurice Aymard, massimo esperto mondiale di geopolitica del Mediterraneo, allievo di Fernand Braudel, spiega ai lettori di West come e ...