EDITORIALE

Negli USA il rischio Covid-19 è maggiore per gli immigrati

di Grazia De Vincenzis

Negli USA gli immigrati sono fondamentali per fronteggiare e contenere la pandemia che dopo le grandi città sta ora investendo gli Stati agricoli dell’immensa pianura statunitense. Ma allo stesso tempo ne sono prede vulnerabilissime. Visto che rischiano di pagare un prezzo altissimo sia in termini sanitari che economici. A lanciare il grido d’allarme è un recente studio del Migration Policy Institute che ha analizzato i dati dell’ufficio statistico federale sul numero dei migranti che lavorano nei vari settori produttivi del ... (Continua a leggere)

Segui tutti gli aggiornamenti via Email:

Con IRINI l’Europa ne fa un’altra delle sue

Neanche il micidiale COVID-19 scalfisce i vecchi vizi dell’UE sull’immigrazione. Avanziamo divisi sull’uno e sull’altro fronte, spediti verso il baratro. ...

Il new deal di Trump contro il Coronavirus

La Politica non smette mai di sorprendere. Fino a ieri chi avrebbe infatti mai immaginato che Trump, Presidente super falco ...

L’Europa vacilla: rischia il ko?

Morì di risposte nazionali alle crisi globali. È forse questo l’epitaffio ideale per spiegare ai posteri il decesso dell’Unione Europea ...