EDITORIALE

Immigrazione, svelata l’ipocrisia dei quattro di Visegrad

di Giuseppe Terranova

No alle quote dei rifugiati, sì allo sfruttamento della manodopera straniera. Benvenuti nel magnifico, contraddittorio mondo del quartetto di Visegrad: Polonia, Slovacchia, Ungheria e Repubblica Ceca (l’Austria tira le fila ma si tiene prudentemente nell’ombra). Hanno rifiutato il piano di Bruxelles di redistribuzione tra gli stati membri di una parte dei profughi arrivati in Italia e Grecia. Ma accettano braccia straniere dei paesi limitrofi da impiegare con stipendi da fame nel loro mercato del lavoro. A svelare questa schizofrenia tra ultranazionalismo politico ... (Continua a leggere)

Segui tutti gli aggiornamenti via Email:

Il vero obiettivo di Trump? Chiudere anche agli immigrati regolari

Come mai Trump, anche se la pressione dei clandestini ai confini USA è crollata ai livelli del 1971, continua pervicacemente ...

Doppio passaporto, l’Ue in ordine sparso

Prima di addentrarci nel dettaglio su come è regolata la concessione della cittadinanza nel Vecchio Continente, è necessario premettere quanto ...

I giudici all’Inps: bonus mamme a tutte le immigrate

Il bonus mamme, l’assegno da 800 euro che l’Inps eroga come “premio” per la nascita o l’adozione di un bambino ...