EDITORIALE

OCSE: con il mercato crolla l’immigrazione

di Guido Bolaffi

La pestilenza è piombata come un maglio sull’immigrazione. Basta leggere al riguardo l’ultimo, recentissimo International Migration Outlook dell’OCSE. Secondo il quale nei primi sei mesi 2020 i flussi migratori mondiali sono diminuiti, rispetto allo stesso periodo del 2019, del 46%. Un crollo di proporzioni mai registrato in passato che potrebbe, secondo le proiezioni dell’istituto parigino, addirittura raddoppiare nell’ultimo semestre dell’anno in corso. Non una semplice frenata ma una vera e propria inversione di rotta dei comportamenti migratori degli ultimi decenni. Visto ... (Continua a leggere)

Segui tutti gli aggiornamenti via Email:

Troppe e pretestuose le critiche al Patto UE sull’immigrazione

In Italia, un fuoco incrociato di critiche, da sinistra e da destra, ha accolto la proposta di un nuovo Patto ...

A Lesbo brucia l’egoismo europeo

L’incendio che mercoledì scorso ha distrutto l’immenso campo profughi di Moria nell’isola greca di Lesbo, ha gettato una ulteriore, nuova ...

Sfruttano il Covid-19 e aumentano i profitti

È in corso una sorta di ripetitivo match di tennis, dall’esito scontato, da una riva all’altra del Mediterraneo. In campo ...