EDITORIALE

Prima i sauditi si è rivelato un boomerang

di Giuseppe Terranova

A Riad la politica del Prima i sauditi ha messo in ginocchio l’economia del Regno. Per capire questo classico caso di eterogenesi dei fini occorre riavvolgere il nastro al 2017. Quando per ridurre il tasso di disoccupazione tra gli autoctoni, schizzato al 12,9%, il governo dell’Arabia Saudita decise di cambiare la sua politica migratoria. Con l'obiettivo di svuotare il serbatoio di 12 milioni di immigrati (su un totale di 32 milioni di abitanti) che dal 1970 aveva attirato nell’industria edilizia, ... (Continua a leggere)

Segui tutti gli aggiornamenti via Email:

Anche negli USA la giustizia rallenta le espulsioni

Sarà ancora la lotta all’immigrazione clandestina il leitmotiv della campagna elettorale di Trump per la rielezione nel 2020. Lo si ...

Il problema di Trump è il suo ego

La rielezione di Trump è diventata una strada in discesa? Per come si sono messe le cose verrebbe da rispondere ...

In Europa sull’immigrazione siamo ormai a chi sbaglia di più

Fuoco amico sulla neo-presidente della Commissione UE Ursula Von der Leyen. Quantomeno sul dossier immigrazione. Neanche il tempo di essere ...