6 cose da sapere sui rifugiati negli Stati Uniti

Donald Trump ha deciso di congelare l’ingresso negli Stati Uniti di tutti i rifugiati per 4 mesi. A seguito di questo provvedimento, il centro di studi Pew Research Center ha messo in evidenza sei elementi chiave per comprendere meglio il rapporto fra rifugiati e Stati Uniti:
1) Storicamente, il numero totale di profughi arrivati negli Stati Uniti è variato insieme agli eventi globali e le priorità del Paese. Dal 1990 al 1995, una media di circa 112 mila rifugiati è giunta negli USA ogni anno, molti provenienti dall'ex Unione Sovietica. Tuttavia, l'ammissione di rifugiati è scesa a meno di 27 mila nel 2002 a seguito degli attacchi terroristici del settembre 2001.
2) Gli USA hanno consentito l'ingresso a 84.995 rifugiati tra gennaio e settembre 2016, il numero più alto di tutta la presidenza Obama. Ulteriori 31.143 rifugiati sono stati ammessi negli Stati Uniti dal 1° ottobre 2016 fino al 24 gennaio 2017. E 1.136 sono arrivati da quando Trump è diventato presidente, il 20 gennaio 2017.
3) Nel 2016 il maggior numero di rifugiati è arrivato dalla Repubblica Democratica del Congo: 16.370. A seguire Siria (12.587), Birmania (12.347), Iraq (9.880) e Somalia (9.020). Negli ultimi dieci anni, il maggior numero di profughi è giunto da Birmania (159.692) e Iraq (135.643).
4) Quasi 39 mila rifugiati musulmani sono entrati gli Stati Uniti nel 2016, il numero più alto mai registrato. Lo scorso anno i musulmani costituivano quasi la metà (46%) dei rifugiati, una quota superiore a quella dei cristiani (44%).
5) Nel 2016 il maggior numero di rifugiati è stato accolto in California, Texas e New York. Altri stati che hanno ricevuto almeno 3 mila rifugiati sono: Michigan, Ohio, Arizona, North Carolina, Washington, Pennsylvania e Illinois. Al contrario l'Arkansas, il Distretto di Columbia e il Wyoming hanno preso meno di 10 rifugiati. Delaware e Hawaii nemmeno uno.
6) L'opinione pubblica americana ha mostrato di non gradire molto l'arrivo di rifugiati. Nel mese di ottobre 2016, il 54% degli elettori registrati ha detto che gli Stati Uniti non hanno la responsabilità di accogliere i profughi provenienti dalla Siria, mentre il 41% ha detto di sì. Con un divario molto marcato tra quelli che hanno votato per Trump e i sostenitori della Clinton.

Iscriviti alla newsletter: