Berlino senza criminalizzare dice la verità sugli immigrati

Nel 2016 è aumentato il numero dei reati commessi dai richiedenti asilo in Germania: +52% rispetto all’anno precedente. Secondo i dati resi noti dal Ministero degli Interni tedesco, sono 174 mila i nuovi arrivati con pendenze penali. Nella top list dei crimini più gettonati spiccano i borseggi (35%); le violenze fisiche (15%) e i furti in casa (11%). Numeri che, hanno tenuto a precisare le autorità d’Oltrereno, non devono rovinare l’immagine della stragrande maggioranza di rifugiati (oltre un milione), proveniente per lo più dalla Siria, che hanno cercato e trovato rifugio in Germania. Di diverso avviso i movimenti e i partiti anti-immigrati come Alternative für Deutschland (Afd) che in queste statistiche hanno trovato un motivo in più per chiudere le frontiere ed evitare l’ingresso di immigrati e rifugiati.  

In allegato:
  • Bundesministerium des Innern - Polizeiliche Kriminalstatistik 2016
  • Iscriviti alla newsletter: