Quanti immigrati hanno ottenuto la cittadinanza italiana nel 2015

Aumentano gli stranieri che hanno acquisito la cittadinanza italiana. Nel corso del 2015 sono stati 178 mila: +37% rispetto all’anno precedente. Molto significativo anche il dato relativo ai minorenni: il 37% d chi è diventato italiano 12 mesi fa aveva meno di 18 anni. In testa nella classifica regionale per quanto riguarda il maggior numero di acquisizioni troviamo la Lombardia (più di 45mila, pari a oltre 1/4 del totale), seguita dal Veneto (25.800 nuovi cittadini; 14% del totale) e dall’Emilia Romagna (22.500; 12,6%). Nelle sei regioni del Mezzogiorno complessivamente sono state solo 9.793 le cancellazioni anagrafiche di stranieri per acquisizione di cittadinanza italiana. I dati sono stati diffusi dalla Fondazione Ismu che segnala come, sotto questo aspetto, il nostro Paese sia in controtendenza rispetto al resto d’Europa, dove i nuovi cittadini sono in calo. Basta pensare al Regno Unito con una diminuzione, tra il 2013 e il 2014, di 82mila unità. Ma anche alla Spagna (-20mila), al Belgio (-16mila), alla Grecia (-8.600) e alla Svezia (-6.700). Nel frattempo da noi è stata registrata la crescita più significativa in termini assoluti: +30mila nel 2014 rispetto al 2013.

In allegato:
  • Fondazione Ismu - Comunicato stampa
  • Iscriviti alla newsletter: