Con i-Map l’immigrazione diventa interattiva

Si chiama i-Map ed è uno strumento nato per supportare e migliorare lo scambio intergovernativo di informazioni in tema di immigrazione. Nonché sostenere lo sviluppo e l’attuazione di iniziative di cooperazione basate sulla conoscenza. La mappa interattiva è nata grazie alla collaborazione tra Frontex, Europol e ICMPD (International Centre for Migration Policy Development), principalmente per monitorare la situazione migratoria nell’area del Mediterraneo. Tuttavia i-Map è un concetto globale e i suoi profili possono essere applicati a tutte le aree geografiche, in linea con le loro specificità regionali.

In allegato:
  • i-Map – Interactive Map on Migration, User Manual 2012
  • Iscriviti alla newsletter: