Dopo il taglio dei sussidi gli immigrati cercano lavoro

I Paesi scandinavi si confermano un laboratorio per l’integrazione dei nuovi arrivati. Tra il 2015 e il 2016, infatti, è più che raddoppiato il numero di immigrati extra-UE residenti in Danimarca che ha trovato un lavoro. Merito, in primis, della sforbiciata che il governo di Copenaghen ha dato ai troppo generosi sussidi di disoccupazione che avevano spinto molti stranieri a non cercare un’occupazione. A questo intervento legislativo ha fatto da cornice una robusta ripresa economica e una serie di programmi ad hoc per incentivare l’inserimento dei rifugiati nel mercato occupazionale.

In allegato:
  • Danmarks Statistik - Markant flere ikke-vestlige indvandrere på kontanthjælp finder arbejde - 2017
  • Iscriviti alla newsletter: