Emigrare in Germania paga, se ci si integra ancora di più

Emigrare in Germania paga, se ci si integra ancora di più. È la conclusione di uno studio del Deutsches Institut für Wirtschaftsforschung (DIW Berlin). Emerge che nella Repubblica Federale gli immigrati guadagnano in media €1.273, mentre lo stipendio standard nel loro paese era meno della metà, €506. Inoltre, il salario cresce con l’integrazione: una buona padronanza della lingua assicura lavori con una paga il 22% più alta – anche perché diminuisce il rischio di trovare un’occupazione al di sotto delle proprie qualifiche. Del resto, è proprio il riconoscimento del titolo di studio a fare la differenza maggiore, con aumenti salariali del 28%. Il riconoscimento è stato richiesto da un terzo degli stranieri residenti in Germania, ed è stata accolta la metà delle domande (il 20% dei richiedenti ha ottenuto un’equipollenza solo parziale). Ciononostante, è ancora la rete di conoscenze personali la principale via di accesso nel mercato del lavoro. Oltre il 50% degli immigrati ha trovato il primo impiego grazie a familiari e amici, solo il 20% si è rivolta con successo alle agenzie di collocamento.

In allegato:
  • DIW - Migranten in Deutschland - ottobre 2014
  • Iscriviti alla newsletter: