Il sito che educa gli immigrati al sesso, anche omosessuale

Nella nuova pagina web dedicata all’educazione sessuale degli immigrati che giungono in Germania, il ministero della Salute tedesco non ha trascurato l'omosessualità. Che è criminalizzata nella quasi totalità dei Paesi di provenienza dei rifugiati che stanno giungendo in questi mesi in Europa. Disponibile in 12 lingue, tra cui l’arabo il turco e il farsi, il sito internet tenta di “educare” i nuovi arrivati alle abitudini sessuali dell’Occidente. L'iniziativa, nata anche sulla scia degli episodi di violenza sessuale avvenuti a Colonia durante la notte di Capodanno, punta a far si che la Germania multiculturale non si trasformi in una società ad alta conflittualità.

Iscriviti alla newsletter: