Immigrazione olimpica

Le prossime olimpiadi di Londra potrebbero passare alla storia come quelle a rischio immigrazione clandestina. Più che sui record sportivi, infatti, l’attenzione delle autorità inglesi è concentrata su quelli degli ingressi clandestini. Tant’è che per atleti e allenatori provenienti da Paesi Terzi è stato già messo a punto uno specialissimo permesso di soggiorno temporaneo. Che, oltre ad essere valido soltanto per 6 mesi dall’inizio del grande evento, prevede 3 fondamentali obblighi per il possessore. Il primo: non convolare a nozze. Il secondo: non prolungare la permanenza sul territorio britannico oltre il limite previsto né per motivi di studio, né di lavoro. Terzo: dimostrare di avere le disponibilità economiche per rientrare nel paese di origine. Da notare, infine, che per rendere più efficiente la macchina dei controlli è stato allestito un terminal ad hoc presso l’aeroporto di Heathrow.

Iscriviti alla newsletter: