La Corte Suprema legittima il Muslim Ban

Dopo mille polemiche e mesi di braccio di ferro con la magistratura di mezza America, il decreto Trump contro l’ingresso negli USA dei cittadini di 6 paesi musulmani (Ciad, Iran, Libia, Somalia, Siria e Yemen) e della Nord Corea ha avuto lunedì scorso l’ok dei giudici della Corte Suprema USA. Che con una maggioranza di 5 a 2 ne hanno riconosciuta, non ravvisando le violazioni di costituzionalità eccepite dai suoi oppositori, la legittima, piena applicabilità. Una decisione che se pur accolta alla Casa Bianca con un sospiro di sollievo non sembra, però, aver messo definitivamente fine a questa complicata vicenda. Non solo per i ricorsi tutt’ora pendenti in vari tribunali del paese ma, soprattutto, per l’opposizione di potenti organizzazioni pro immigrati come, ad esempio, l’American Civil Liberties Union.

Guido Bolaffi

Direttore di WEST. Laureato con lode in Lettere e Filosofia presso l'Università di Roma La Sapienza nel 1969, consegue il diploma di specializzazione in Sociologia e Ricerca Sociale nel 1972. È ...

Iscriviti alla newsletter: