La nuova immigrazione irregolare made in US

Nelle ultime settimane l’immigrazione USA ha registrato due record uno più negativo dell’altro. Secondo gli ultimi dati il numero degli immigrati arrestati perché entrati clandestinamente nel paese sarebbe ormai prossimo alla soglia del milione. Una cifra mai raggiunta da venti anni a questa parte. Resa ancora più allarmante dall’elevata, crescente presenza al loro interno di minori non accompagnati. Basti considerare il fatto che nel 2019 quelli presi in consegna dall’United States Customs and Border Protection sono stati 76.060 con un incremento del 52% rispetto all’anno precedente.

Un fenomeno che, al netto delle infuocate polemiche sul trattamento loro riservato nei centri di trattenimento federali, rappresenta fin dai tempi della presidenza Obama un serio, serissimo grattacapo per l’amministrazione americana. In primo luogo perché assolutamente inedito nella pur antichissima storia dell’immigrazione a stelle e strisce. Ma soprattutto in ragione del fatto che esso, al pari di quello delle cosiddette carovane di famiglie centro americane, testimonia un radicale, inquietante cambiamento sia strategico che antropologico dell’immigrazione irregolare made in US. Che anziché da messicani maschi adulti, come in passato, è oggi formata da minori soli e madri di famiglia con prole provenienti, in maggioranza, da San Salvador, Honduras e Nicaragua. Convinti “al grande balzo” dalla possibilità di sfruttare, sull’onda del tamtam sapientemente amplificato dal business dell’immigrazione clandestina, il divieto di espulsione che la legge americana prevede per queste tipologie di figure.

E che le cose stiano così lo confermano due grandi studiose della materia come Doris Meissner e Sarah Pierce. Nel loro recente lavoro titolato Policy Solutions to Address Crisis at Border  Exists esse affermano: ”le organizzazioni che controllano il traffico di esseri umani stanno cercando di procacciarsi sempre nuovi clienti offrendo loro un carnet con varie opzioni per entrare negli USA: dai viaggi super express a sconti per specifiche, particolari combinazioni (adulti con minori o gruppi famigliari composti da cinquanta unità in sù )”. Insomma, parafrasando un nostro vecchio proverbio, verrebbe da dire fatto il Muro gabbatu lu Santo.