La seconda generazione è una piaga dell’immigrazione

Boom di disoccupati tra i figli degli immigrati magrebini in Francia. Rispetto agli autoctoni, le seconde generazioni di nordafricani, a dieci anni dalla Maturità, fanno registrare un tasso di disoccupazione pari al doppio. Una disparità tra i giovani francesi doc e quelli di origine straniera che si rileva anche fra coloro che un lavoro ce l’hanno. A dimostrarlo due dati su tutti. Il primo, nella stragrande maggioranza dei casi, chi proviene da famiglie immigrate deve accontentarsi di stage non retribuiti e contratti precari a tempo determinato. La seconda, rispetto alla media nazionale, i figli dell’immigrazione hanno il 18% di probabilità in meno di ricoprire ruoli apicali nel settore pubblico e privato.        

In allegato:
  • Insee - Les descendants d’immigrés maghrébins : des difficultés d’accès à l’emploi et aux salaires les plus élevés, 2017
  • Iscriviti alla newsletter: