Le rimesse degli immigrati UE rimangono stabili

I trasferimenti di denaro che nel 2012 gli immigranti residenti nell’UE hanno inviato ai loro paesi d'origine sono rimasti più o meno stabili. Eurostat stima, includendo sia Paesi intraUE sia i flussi di denaro verso quelli extraUE, una cifra di €38,8 miliardi con un sottilissimo calo rispetto all'anno precedente, nel quale si era contato un ammontare pari a €39miliardi. Tre quarti di questi (€28,4 miliardi) sono andati al di fuori dell’Europa, invece €10,3 miliardi sono rimasti dentro i confini dell’Unione. Gli Stati membri con più alte rimesse sono Francia (€8,8 miliardi), Italia( € 6,8 miliardi), Spagna (€ 6,6 miliardi), Regno Unito (€ 6,3 miliardi), Germania (€3,1 miliardi). Questi cinque Paesi rappresentano oltre l’80% delle rimesse totali.

In allegato:
  • Eurostat, Press Release
  • Iscriviti alla newsletter: