L’Italia accoglie sempre più minori stranieri non accompagnati

Aumentano notevolmente i minori stranieri non accompagnati accolti nei progetti dello SPRAR (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati). Passati dai 1.142 nel 2014 ai 1.640 nel 2015. Si tratta quasi esclusivamente di maschi, pari al 99,8% del totale. Al momento della rilevazione, oltre la metà (il 52,7%) risulta neo-maggiorenne. Mentre, il 45,8% è compreso nella fascia tra i 15 e i 17 anni; l’1,3% ha tra i 12 e i 14 anni e lo 0,2% tra i 6 e gli 11 anni. Per quanto riguarda i Paesi di provenienza, il Rapporto nazionale appena pubblicato segnala che il primato resta al Gambia come l’anno precedente (il 35,5% degli accolti). Seguito dal Senegal (11,3%), dal Mali (10%), dalla Nigeria (8,4%), dall’Egitto (5,5%), dal Bangladesh (4,5%), dall’Afghanistan (4,1%), dalla Costa D’Avorio (3,4%), dal Ghana (3,3%) e dal Pakistan (2,7%).

In allegato:
  • SISTEMA DI PROTEZIONE PER RICHIEDENTI ASILO E RIFUGIATI, RAPPORTO ANNUALE SPRAR (Atlante Sprar 2015)
  • Iscriviti alla newsletter: