Musulmani e gay americani uniti contro il trumpismo

Con gli omosessuali sono più tolleranti i musulmani che i cristiani evangelici. Almeno negli USA. Dove il 52% dei primi, contro il 34% dei secondi, secondo i dati del Pew Research Center, sostiene che la comunità lgbt debba essere tutelata, accettata e rispettata dalla società. La maggiore apertura, per molti versi sorprendente, degli islamici nei confronti di gay, lesbiche, bisessuali e trans è principalmente dovuta al ruolo delle fasce di popolazione più giovane. In particolare tra i Millennials che rispetto ai loro nonni e genitori, pur rimanendo fedeli ad Allah, non pensano che sia un grave peccato giocare, studiare o uscire a cena con donne e uomini lgbt.

Iscriviti alla newsletter: