Non sono gli uomini ma le donne a fare l’immigrazione

A livello globale, le donne rappresentano il 49% dei 214 milioni di migranti internazionali. Nei paesi sviluppati, il loro numero supera anche quella degli uomini, 51,5%. Per contro, nei paesi in via di sviluppo la percentuale femminile sfiora il 45,6%. Sono questi alcuni dati dell’ultimo rapporto del Fondo delle Nazioni Unite sulla popolazione. Che evidenzia come la femminilizzazione della migrazione non sia più solo una tendenza. Apparsa nei primi anni del 1990, è divenuta una realtà in crescita e ineludibile.

In allegato:
  • UNFPA, By choice, not by chance, 2012
  • UNFPA - Commission on Population and Development 46th Session - Opening Remarks Executive Director UNFPA, 2013
  • Iscriviti alla newsletter: