Oslo sotto shock per il nuovo zoo umano

Due artisti hanno scelto un modo, forse discutibile, ma certo di richiamo per il riaprire il dibattito sul razzismo in Norvegia. Hanno disseppellito, infatti, il ricordo dello zoo umano inaugurato a Oslo nel 1914 per festeggiare i 100 anni della Costituzione norvegese. Si chiamava “The Congo Village” e ospitava 80 abitanti del Senegal, osservati e studiati in ogni loro azione come si fa con una tigre, un elefante, un leone. Circa un milione e mezzo di visitatori godettero dello spettacolo (dis)umano che si presentava davanti ai loro occhi. Eppure, oggi, nessuno pare ricordarsi dell’esistenza di quel concentrato di razzismo. Per rinfrescare la memoria di tutti Ali Fadlabi e Lars Cuzner, artisti che lavorano ad Oslo, hanno deciso di riaprire provocatoriamente un nuovo zoo umano. Hanno bandito una open call per tutti coloro che vogliono farne parte. Con l’obiettivo di festeggiare, provocatoriamente, i 200 anni della costituzione norvegese.

In allegato:
  • Fadlabi e Lars Cuzner - EUROPEAN ATTRACTION LIMITED. The Conference 14.02.2013– 15.02.2013 AT OSLOS MILITÆRE SAMFUND
  • Iscriviti alla newsletter: