Per i minori stranieri dopo l’accoglienza c’è la fuga

In Italia arrivano tanti minori stranieri non accompagnati ma ne scompaiono altrettanti. Al punto che ormai rappresentano quasi il 50% delle 43.665 persone, immigrate e non, di cui si sono perse le tracce nel nostro paese. Ad analizzare e spiegare questi dati è la sedicesima relazione semestrale sul fenomeno dei “desaparecidos” appena presentata dal Ministero degli Interni. Gli esperti del Viminale denunciano in particolare che, contrariamente a quelli italiani, gli under-18 stranieri una volta spariti non vengano mai più rintracciati. Perché fuggono volontariamente dai centri di accoglienza o dalle case famiglia italiane, per raggiungere genitori, parenti e amici residente all’estero, per lo più nei Paesi del Nord Europa. 

In allegato:
  • Ministero dell’Interno, XVI RELAZIONE del Ufficio del Commissario straordinario del Governo per le persone scomparse - Secondo semestre 2016
  • Ministero dell’Interno, XVI RELAZIONE del Ufficio del Commissario straordinario del Governo per le persone scomparse - Anno 2016 (Dati e grafici)
  • Iscriviti alla newsletter: