Rom, tutti i numeri di un fallimento

I livelli di privazione, emarginazione e discriminazione che ancora sperimentano i Rom sono il segno del fallimento delle politiche d'integrazione in Europa. Dove l'80% degli appartenenti alla più grande minoranza d'Europa è a rischio di povertà, contro una media dei cittadini degli Stati Ue del 17%. Il 30% vive in case senza acqua di rubinetto e 46% non ha servizi igienici interni, doccia o bagno. E il futuro dei più piccoli non sembra promettere nulla di buono visto che solo il 53% dei bambini Rom frequenta le scuole elementari. Sono questi alcuni dati dell'ultimo rapporto dell'Agenzia dell'Unione europea per i diritti fondamentali (FRA). Che auspica che la pubblicazione di questi risultati fornisca l'opportunità di galvanizzare i responsabili delle politiche al fine di concentrare le risorse per riequilibrare questa situazione intollerabile.

In allegato:
  • FRA - Comunicato stampa
  • Iscriviti alla newsletter: