Un aiuto al migrante che vuol ritornare a casa

I migranti che tornano nel loro Paese di origine aumentano vertiginosamente. Dal 2009 al 2012 i ritorni volontari assistiti (RVA) sono passati da 228 a 1.000. In un mondo dove c'è chi va e chi viene, coloro che tornano a casa necessitano di assistenza. Nasce con questo obiettivo il progetto RIRVA (Rete Italiana per il Ritorno Volontario Assistito) realizzato dal Consorzio nazionale Idee in Rete. Co-finanziato dal 2009 dal Fondo europeo Rimpatri, al quale aderiscono 340 realtà del privato sociale e istituzionale (CIR, OXFAM Italia, GEA etc), l'innovazione coinvolge i migranti e gli operatori del terzo settore per far conoscere il RVA. Lo strumento, sulla scorta della direttiva UE Rimpatri 2008, consente allo straniero di essere seguito, dalla preparazione del viaggio di ritorno fino all’avvio di un processo di reintegrazione socio-lavorativa nel Paese di origine.

In allegato:
  • RIRVA, Il ritorno volontario assistito nel sistema delle politiche migratorie in Italia, 2013 - Locandina
  • Iscriviti alla newsletter: